Lavoro agile (Smart working)

keep-calm-and-work-smart-20Lo chiamano Smart working ma mi piace usare il termine italiano di Lavoro agile, figlio del telelavoro e della flessibilità aziendale.

Tra i venti indicatori previsti nei contratti aziendali per l’ottenimento dei premi di risultato (è in pubblicazione il Decreto attuativo dei commi dal 182 al 191 della legge di stabilità 2016) è quello che mi piace di più, che più si avvicina alla mia esperienza professionale prima e poi istituzionale come Consigliera di Parità.

Nel Decreto, grazie al quale si potrà accedere ai contributi (sotto forma di detassazione per Aziende e detassazione o voucher per il welfare per i/le dipendenti), vengono elencati i criteri di valutazione della maggiore produttività aziendale.

Ovviamente ce ne sono di legati al fatturato (volume della produzione rispetto ai dipendenti; fatturato per dipendente; margine operativo lordo) ma anche al ciclo di lavorazione (diminuzione di riparazioni e rilavorazioni; riduzione degli scarti di lavorazione; percentuale di rispetto dei tempi di consegna; rispetto delle previsioni di avanzamento lavori), al gradimento del cliente (indici di soddisfazione del cliente) e sull’efficienza e capacità aziendale (rapporto tra costi effettivi e costi previsti;brevetti depositati; riduzione dei tempi di sviluppo di nuovi prodotti; riduzione dei consumi energetici; riduzione degli infortuni; riduzione dei tempi di lavorazione; riduzione dei tempi di commessa) ma, soprattutto, quelli più strettamente legati al personale (modifiche dell’organizzazione del lavoro; lavoro agile; modifiche dei regimi di orario; riduzione dell’assenteismo).

In relazione all’organizzazione del lavoro significa sposare pienamente il concetto di benessere organizzativo  passando all’idea del telelavoro (Accordo quadro europeo del 16 luglio 2002 recepito in Italia con l’Accordo interconfederale del 9 giugno 2004) ad una nuova e dinamica concezione dei tempi di lavoro che devono armonizzarsi con i tempi di vita.

A tale proposito, fino ad ora, i temi legati alla conciliazione dei tempi erano regolamentati dalla normativa dei congedi genitoriali di cui alle disposizioni del D.lgs. 151/2001 e la flessibilità oraria veniva identificata con il solo part-time oppure, in alcuni settori, con la banca delle ore.

Nell’ambito del lavoro agile il telelavoro viene inteso come una particolare modalità di svolgimento dell’attività lavorativa e non come una tipologia contrattuale a sé.

Avvalendosi di nuove ed avanzate tecnologie si può lavorare con nuove modalità rendendo la prestazione lavorativa slegata da vincoli ambientali o temporali e, soprattutto, oggi non riguarda solo particolari lavoratori o figure professionali ma tutti tanto è vero che l’accesso è a richiesta al momento dell’assunzione o successivamente.

 

Torniamo, quindi, ad una concezione del lavoro più a misura delle persone e calibrata su necessità e desideri e commisurata ai risultati.

Annunci

Informazioni su vice Consigliera di Parità Regione Marche

Paola Petrucci è nata ad Ascoli Piceno il 2 maggio 1962, coniugata con un figlio, è da sempre attiva nel mondo del volontariato, dell'educazione e della promozione sociale. Ha frequentato l'Istituto Tecnico per Geometri ed è stata iscritta all'Albo dei Geometri dal 1981 al 2011 svolgendo, tra l'altro, la libera professione. Pur non essendosi mai iscritta all'Università ha frequentato master sulle tematiche del marketing, dell'innovazione e della gestione d'impresa. Tra il 1981 ed il 1995 ha gestito l'impresa edile di famiglia occupandosi prevalentemente delle relazioni con la committenza, del marketing relazionale e dell'organizzazione generale. Nel 1995 ha iniziato a svolgere l'attività di consulente e formatore delle aree: dinamiche di gruppo, tecniche di organizzazione, creazione d'impresa, motivazioni imprenditoriali anche in ottica di genere, tecniche di autoimprenditorialità, marketing di se' e bilanciamento delle competenze partecipando a numerosi progetti sia per Enti Privati che per Enti Pubblici. Tra il 1995 ed il 2008 è stata amministratrice e responsabile di progetto della società Sorelle Petrucci snc con la quale erogava servizi a favore di Enti Pubblici e Privati per il sostegno delle attività imprenditoriali, unitamente alle sorelle. Tra il 1989 ed il 1997 ha ricoperto diversi ruoli istituzionali in seno a Confindustria sia per la Provincia di Ascoli Piceno (Presidente dei Giovani Imprenditori e vice Presidente della stessa Confindustria Provinciale) che a livello regionale quale vice Presidente regionale dei Giovani Imprenditori delle Marche oltre a ruoli tecnici e di supporto in Commissioni Nazionali in seno ai Giovani Imprenditori di Confindustria. Dal 1996 è componente della Commissione per le Pari Opportunità della Provincia di Ascoli Piceno dove ha svolto il ruolo di vice Presidente e di coordinatrice dei gruppi di lavoro sulle tematiche inerenti l'impresa, il lavoro e la formazione. Dal 2001 ricopre il ruolo tecnico di Consigliera di Parità per la Provincia di Ascoli Piceno e, dal 2011, quello Consigliera di Parità per la Regione Marche. Nel 2014/2016 ha partecipato al gruppo di coordinamento nazionale degli Stati Generali delle donne come responsabile dei percorsi sul passaggio generazionale e degli Stati generali delle donne delle Marche. Ha collaborato alla redazione di diverse pubblicazioni e, ad ottobre 2015, ha pubblicato un breve saggio dal titolo Chi ha paura del gender? Dal 2016 è la Leader della Rete al femminile di Ascoli Piceno.
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...