Giornata Mondiale della Gentilezza

gentilezza-750x499Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Gentilezza, l’ho imparato da Raffaella Milandri e dall’Associazione che presiede Omnibus Omnes di San Benedetto del Tronto che ha organizzato, in occasione di tale ricorrenza, dei punti di diffusione della gentilezza per il pomeriggio di domani sabato 14 novembre dalle 17.00 in poi) in collaborazione con le Amministrazioni Comunali di San Benedetto del Tronto e di Grottammare che hanno aderito subito all’iniziativa e con il patrocinio della Regione Marche.

Per deformazione legata al ruolo di Consigliera di Parità mi piace annoverare la pratica della gentilezza -sistematica e gratuita – tra le buone prassi applicabili in modo trasversale a qualsiasi ambito e che certamente portano frutti replicabili migliorando il clima e la predisposizione di quanti ne vengano contagiati.

La gentilezza, così come altre antiche e sagge pratiche, è contagiosa e richiede un solo impegno: essere disposti a cambiare invece di pretendere il cambiamento degli altri.

Cambiare gli altri è un’impresa ardua, ce lo insegna la nostra esperienza, che spesso ci trascina in tunnel senza fine e spirali di contrasti e di violenza che partono da un errato presupposto: la presunzione.

La gentilezza, invece, si basa sull’umiltà consapevole delle proprie aree di miglioramento e sulla volontà di lavorarci per  per modificare le situazioni e migliorare le relazioni anche solo, ammettiamolo, per una dose di sano egoismo che ci chiede di poter trascorrere meglio e più serenamente la nostra vita.

Come ho avuto modo di dire ieri, nell’ambito della conferenza stampa e come trovate in questo video ritengo che sia quantomai opportuno parlare di gentilezza nel mese di novembre che rappresenta ‘occasione per riflette sul tema dell violenza di genere.

Accertato che la violenza, così come ogni forma di discriminazione, si basano sul preconcetto che debba esserci la prevaricazione di un soggetto nei confronti di un altro la gentilezza sovverte gli schemi e si presenta come approccio paritario tra le persone.

Siate gentili, contagiate gli altri con la vostra gentilezza e, insieme, miglioreremo la società perché ho verificato che #insiemesipuò

 

Annunci

Informazioni su vice Consigliera di Parità Regione Marche

Paola Petrucci è nata ad Ascoli Piceno il 2 maggio 1962, coniugata con un figlio, è da sempre attiva nel mondo del volontariato, dell'educazione e della promozione sociale. Ha frequentato l'Istituto Tecnico per Geometri ed è stata iscritta all'Albo dei Geometri dal 1981 al 2011 svolgendo, tra l'altro, la libera professione. Pur non essendosi mai iscritta all'Università ha frequentato master sulle tematiche del marketing, dell'innovazione e della gestione d'impresa. Tra il 1981 ed il 1995 ha gestito l'impresa edile di famiglia occupandosi prevalentemente delle relazioni con la committenza, del marketing relazionale e dell'organizzazione generale. Nel 1995 ha iniziato a svolgere l'attività di consulente e formatore delle aree: dinamiche di gruppo, tecniche di organizzazione, creazione d'impresa, motivazioni imprenditoriali anche in ottica di genere, tecniche di autoimprenditorialità, marketing di se' e bilanciamento delle competenze partecipando a numerosi progetti sia per Enti Privati che per Enti Pubblici. Tra il 1995 ed il 2008 è stata amministratrice e responsabile di progetto della società Sorelle Petrucci snc con la quale erogava servizi a favore di Enti Pubblici e Privati per il sostegno delle attività imprenditoriali, unitamente alle sorelle. Tra il 1989 ed il 1997 ha ricoperto diversi ruoli istituzionali in seno a Confindustria sia per la Provincia di Ascoli Piceno (Presidente dei Giovani Imprenditori e vice Presidente della stessa Confindustria Provinciale) che a livello regionale quale vice Presidente regionale dei Giovani Imprenditori delle Marche oltre a ruoli tecnici e di supporto in Commissioni Nazionali in seno ai Giovani Imprenditori di Confindustria. Dal 1996 è componente della Commissione per le Pari Opportunità della Provincia di Ascoli Piceno dove ha svolto il ruolo di vice Presidente e di coordinatrice dei gruppi di lavoro sulle tematiche inerenti l'impresa, il lavoro e la formazione. Dal 2001 ricopre il ruolo tecnico di Consigliera di Parità per la Provincia di Ascoli Piceno e, dal 2011, quello Consigliera di Parità per la Regione Marche. Nel 2014/2016 ha partecipato al gruppo di coordinamento nazionale degli Stati Generali delle donne come responsabile dei percorsi sul passaggio generazionale e degli Stati generali delle donne delle Marche. Ha collaborato alla redazione di diverse pubblicazioni e, ad ottobre 2015, ha pubblicato un breve saggio dal titolo Chi ha paura del gender? Dal 2016 è la Leader della Rete al femminile di Ascoli Piceno.
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...