Pubblici Ufficiali e non solo…..

logo consigliera nazionale 3DLe Consigliere di Parità hanno incontrato il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini e la Vice Ministro con delega alle Pari Opportunità Maria Cecilia Guerra ed hanno colto l’occasione per esprimere le loro difficoltà.

Alla luce della normativa vigente le Consigliere di Parità sono Pubblici Ufficiali chiamate ad agire per il contrasto e la rimozione delle discriminazioni di genere nei luoghi di lavoro.

Sono l’unico organismo nazionale che svolge questo ruolo anche in ottemperanza a quanto espressamente richiesto dall’Unione Europe con la Direttiva n. 54 del 2006 che prescrive agli Stati Membri di stabilire i mezzi di tutela per i lavoratori e le lavoratrici che subiscono discriminazione .

In un periodo come questo, in cui la crisi stringente che modifica in peggio le dinamiche lavorative e che non aiuta a far emergere le discriminazioni, le Consigliere di Parità dovrebbero veder incrementare le loro risorse per poter far fronte alle pressanti richieste e sostenere le politiche attive locali del lavoro di cui sono attrici.

Di contro il fondo delle Consigliere di Parità viene costantemente ridotto (nell’ultima finanziaria era addirittura sparito ed è stato reinserito grazie ad una Task force delle stesse Consigliere di Parità) mentre quello per l’annualità 2013 (in cui, intanto, le Consigliere di Parità hanno lavorato e prodotto risultati) vuole essere ripartito in modo assolutamente sperequato tra il livello nazionale e le regioni e, anche, tra le regioni stesse destinando a quelle a statuto speciale l’87% delle risorse.

Al Ministro Giovannini e alla Vice Ministro Guerra é stato chiesto a gran voce di eliminare ogni forma di sperequazione nel riparto dell’esiguo fondo messo a bilancio per il 2013 e per il 2014 e di porre attenzione al ruolo delle Consigliere di Parità che sono uniche nel loro ruolo e nelle funzioni che svolgono ma che non voglio diventare rare come specie in via d’estinzione.

Annunci

Informazioni su vice Consigliera di Parità Regione Marche

Paola Petrucci è nata ad Ascoli Piceno il 2 maggio 1962, coniugata con un figlio, è da sempre attiva nel mondo del volontariato, dell'educazione e della promozione sociale. Ha frequentato l'Istituto Tecnico per Geometri ed è stata iscritta all'Albo dei Geometri dal 1981 al 2011 svolgendo, tra l'altro, la libera professione. Pur non essendosi mai iscritta all'Università ha frequentato master sulle tematiche del marketing, dell'innovazione e della gestione d'impresa. Tra il 1981 ed il 1995 ha gestito l'impresa edile di famiglia occupandosi prevalentemente delle relazioni con la committenza, del marketing relazionale e dell'organizzazione generale. Nel 1995 ha iniziato a svolgere l'attività di consulente e formatore delle aree: dinamiche di gruppo, tecniche di organizzazione, creazione d'impresa, motivazioni imprenditoriali anche in ottica di genere, tecniche di autoimprenditorialità, marketing di se' e bilanciamento delle competenze partecipando a numerosi progetti sia per Enti Privati che per Enti Pubblici. Tra il 1995 ed il 2008 è stata amministratrice e responsabile di progetto della società Sorelle Petrucci snc con la quale erogava servizi a favore di Enti Pubblici e Privati per il sostegno delle attività imprenditoriali, unitamente alle sorelle. Tra il 1989 ed il 1997 ha ricoperto diversi ruoli istituzionali in seno a Confindustria sia per la Provincia di Ascoli Piceno (Presidente dei Giovani Imprenditori e vice Presidente della stessa Confindustria Provinciale) che a livello regionale quale vice Presidente regionale dei Giovani Imprenditori delle Marche oltre a ruoli tecnici e di supporto in Commissioni Nazionali in seno ai Giovani Imprenditori di Confindustria. Dal 1996 è componente della Commissione per le Pari Opportunità della Provincia di Ascoli Piceno dove ha svolto il ruolo di vice Presidente e di coordinatrice dei gruppi di lavoro sulle tematiche inerenti l'impresa, il lavoro e la formazione. Dal 2001 ricopre il ruolo tecnico di Consigliera di Parità per la Provincia di Ascoli Piceno e, dal 2011, quello Consigliera di Parità per la Regione Marche. Nel 2014/2016 ha partecipato al gruppo di coordinamento nazionale degli Stati Generali delle donne come responsabile dei percorsi sul passaggio generazionale e degli Stati generali delle donne delle Marche. Ha collaborato alla redazione di diverse pubblicazioni e, ad ottobre 2015, ha pubblicato un breve saggio dal titolo Chi ha paura del gender? Dal 2016 è la Leader della Rete al femminile di Ascoli Piceno.
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...