INCENTIVI PER DONNE E GIOVANI

Lo scorso 5 ottobre è stato firmato il Decreto Interministeriale che riconosce, in via straordinaria, contributi alle Aziende per sostenere il lavoro dei giovani (entro i 29 anni di età) e le donne.

Questi incentivi sono finalizzati alla stabilizzazione ossia alla trasformazione dei contratti a termine in contratti a tempo indeterminato nonché alle nuove assunzioni con diverse modalità.

Sono stati stanziati poco più di 196 milioni di euro per l’anno 2012 e altri 36 milioni di euro per il primo trimestre del 2013 infatti le assunzioni dovranno avvenire entro il 31 marzo 2013.

Non appena il Decreto sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale sarà operativo e il riconoscimento dei contributi, gestiti dall’INPS, avverrà in base all’ordine cronologico di presentazione delle richieste, con gestione telematica, fino ad esaurimento dei fondi.

 Si tratta di un’azione positiva a sostegno dei precari, in maggioranza donne, che lavorano in modo sommerso o con contratti atipici e/o irregolari.

Sono certa che le Aziende del nostro territorio non si lasceranno sfuggire questo strumento e sapranno cogliere l’occasione per attrarre collaboratici qualificate.

D.I. fondo Donne e Giovani

Annunci

Informazioni su vice Consigliera di Parità Regione Marche

Paola Petrucci è nata ad Ascoli Piceno il 2 maggio 1962, coniugata con un figlio, è da sempre attiva nel mondo del volontariato, dell'educazione e della promozione sociale. Ha frequentato l'Istituto Tecnico per Geometri ed è stata iscritta all'Albo dei Geometri dal 1981 al 2011 svolgendo, tra l'altro, la libera professione. Pur non essendosi mai iscritta all'Università ha frequentato master sulle tematiche del marketing, dell'innovazione e della gestione d'impresa. Tra il 1981 ed il 1995 ha gestito l'impresa edile di famiglia occupandosi prevalentemente delle relazioni con la committenza, del marketing relazionale e dell'organizzazione generale. Nel 1995 ha iniziato a svolgere l'attività di consulente e formatore delle aree: dinamiche di gruppo, tecniche di organizzazione, creazione d'impresa, motivazioni imprenditoriali anche in ottica di genere, tecniche di autoimprenditorialità, marketing di se' e bilanciamento delle competenze partecipando a numerosi progetti sia per Enti Privati che per Enti Pubblici. Tra il 1995 ed il 2008 è stata amministratrice e responsabile di progetto della società Sorelle Petrucci snc con la quale erogava servizi a favore di Enti Pubblici e Privati per il sostegno delle attività imprenditoriali, unitamente alle sorelle. Tra il 1989 ed il 1997 ha ricoperto diversi ruoli istituzionali in seno a Confindustria sia per la Provincia di Ascoli Piceno (Presidente dei Giovani Imprenditori e vice Presidente della stessa Confindustria Provinciale) che a livello regionale quale vice Presidente regionale dei Giovani Imprenditori delle Marche oltre a ruoli tecnici e di supporto in Commissioni Nazionali in seno ai Giovani Imprenditori di Confindustria. Dal 1996 è componente della Commissione per le Pari Opportunità della Provincia di Ascoli Piceno dove ha svolto il ruolo di vice Presidente e di coordinatrice dei gruppi di lavoro sulle tematiche inerenti l'impresa, il lavoro e la formazione. Dal 2001 ricopre il ruolo tecnico di Consigliera di Parità per la Provincia di Ascoli Piceno e, dal 2011, quello Consigliera di Parità per la Regione Marche. Nel 2014/2016 ha partecipato al gruppo di coordinamento nazionale degli Stati Generali delle donne come responsabile dei percorsi sul passaggio generazionale e degli Stati generali delle donne delle Marche. Ha collaborato alla redazione di diverse pubblicazioni e, ad ottobre 2015, ha pubblicato un breve saggio dal titolo Chi ha paura del gender? Dal 2016 è la Leader della Rete al femminile di Ascoli Piceno.
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a INCENTIVI PER DONNE E GIOVANI

  1. Iris ha detto:

    Salve paola
    Penso che se ci fosse una informazione nelle varie aziende di queste normative leggi e decreti forse anche noi utenti saremmo più facilitati all’incrocio domanda è offerta.Inoltre non so se questi palliativi aiutino veramente le aziende a incrementare nuove unità lavoro visto che la crisi sta riducendo la possibilità di trovarlo il lavoro .

    • le Aziende sono state informate da più parti, per la Regione Marche ho provveduto ad informare e tenere aggiornate sia le Associazioni datoriali che quelle sindacali.
      Il problema è che i fondi sono già esauriti….
      Sugli effetti vedremo e, soprattutto, aspetto i dati dell’INPS per capire come sono stati utilizzati i fondi e capire la loro possibile ricaduta.
      Vi terrò aggiornati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...