La coopetizione è possibile!

Coopetizione ossia fare insieme per raggiungere un obiettivo comune.

Un concetto mutuato dall’inglese che ha preso piede tra le Aziende che hanno capito l’importanza del consorziarsi e perseguire insieme un obiettivo.

Un concetto che già esisteva e che si annida, per esempio, nel meccanismo delle Lobby che tutelano gli interessi di gruppi che, insieme, vogliono raggiungere uno scopo comune.

Purtroppo, ogni volta che illustro il concetto di coopetizione e cerco di farlo applicare alle persone mi ricordo le facce perplesse delle mie allieve in più edizioni di un percorso finalizzato alla partecipazione sociale, economica e politica delle donne.

In verità le perplessità venivano sollevate su due diversi ambiti: il marketing applicato a se’ e alla politica e, appunto, le tecniche di lobby.

Perché c’è chi ancora si scandalizza difronte a questi argomenti? Perché leggiamo sempre e solo in accezione negativa certe affermazioni?

Quando propongo il marketing di se’ come strumento per definire una propria fisionomia e posizione devo sempre prevenire osservazioni circa la mercificazione delle persone….ma la vita e le relazioni sono fatte di scambio reciproco!

Quando proponiamo le tecniche di lobby come strumento, attivo e passivo, che indirizza le scelte politiche e strategiche colgo rigidità da parte di chi pensasi debba essere avulsi da qualsiasi condizionamento….ma non viviamo in una sfera di cristallo isolati da tutto o da tutti!

Parliamo, allora, di coopetizione perché è un termine che sembra più accettabile (forse perché ha assonanza con la cooperazione che è positiva) e proviamo a ragionare di questa.

Immaginiamo una società in cui gli obiettivi principali sono condivisi ed in cui tutti collaborano per raggiungerli, dove si annientano le sperequazioni e si cammina insieme lungo un percorso comune e condiviso.

In famiglia la coopetizione esiste….finalizzata alla costruzione della famiglia e all’educazione dei figli e, spesso, chi detiene le fila di tutto ciò sono le mamme.

A scuola la coopetizione esiste….finalizzata allo svolgersi di un programma didattico per l’educazione di una classe e, spesso, la maggioranza degli attori coinvolti sono le docenti.

Le donne, quindi, sono già abituate alla coopetizione e non se ne sono accorte mentre coloro che ne sono consapevoli giocano a creare rivalità e competizione tra le donne per trarle in inganno.

Allora rimbocchiamoci le maniche e smettiamo di fare le bambine, diventiamo adulte e lavoriamo insieme per cambiare le nostre vite, la coopetizione è possibile!

Annunci

Informazioni su vice Consigliera di Parità Regione Marche

Paola Petrucci è nata ad Ascoli Piceno il 2 maggio 1962, coniugata con un figlio, è da sempre attiva nel mondo del volontariato, dell'educazione e della promozione sociale. Ha frequentato l'Istituto Tecnico per Geometri ed è stata iscritta all'Albo dei Geometri dal 1981 al 2011 svolgendo, tra l'altro, la libera professione. Pur non essendosi mai iscritta all'Università ha frequentato master sulle tematiche del marketing, dell'innovazione e della gestione d'impresa. Tra il 1981 ed il 1995 ha gestito l'impresa edile di famiglia occupandosi prevalentemente delle relazioni con la committenza, del marketing relazionale e dell'organizzazione generale. Nel 1995 ha iniziato a svolgere l'attività di consulente e formatore delle aree: dinamiche di gruppo, tecniche di organizzazione, creazione d'impresa, motivazioni imprenditoriali anche in ottica di genere, tecniche di autoimprenditorialità, marketing di se' e bilanciamento delle competenze partecipando a numerosi progetti sia per Enti Privati che per Enti Pubblici. Tra il 1995 ed il 2008 è stata amministratrice e responsabile di progetto della società Sorelle Petrucci snc con la quale erogava servizi a favore di Enti Pubblici e Privati per il sostegno delle attività imprenditoriali, unitamente alle sorelle. Tra il 1989 ed il 1997 ha ricoperto diversi ruoli istituzionali in seno a Confindustria sia per la Provincia di Ascoli Piceno (Presidente dei Giovani Imprenditori e vice Presidente della stessa Confindustria Provinciale) che a livello regionale quale vice Presidente regionale dei Giovani Imprenditori delle Marche oltre a ruoli tecnici e di supporto in Commissioni Nazionali in seno ai Giovani Imprenditori di Confindustria. Dal 1996 è componente della Commissione per le Pari Opportunità della Provincia di Ascoli Piceno dove ha svolto il ruolo di vice Presidente e di coordinatrice dei gruppi di lavoro sulle tematiche inerenti l'impresa, il lavoro e la formazione. Dal 2001 ricopre il ruolo tecnico di Consigliera di Parità per la Provincia di Ascoli Piceno e, dal 2011, quello Consigliera di Parità per la Regione Marche. Nel 2014/2016 ha partecipato al gruppo di coordinamento nazionale degli Stati Generali delle donne come responsabile dei percorsi sul passaggio generazionale e degli Stati generali delle donne delle Marche. Ha collaborato alla redazione di diverse pubblicazioni e, ad ottobre 2015, ha pubblicato un breve saggio dal titolo Chi ha paura del gender? Dal 2016 è la Leader della Rete al femminile di Ascoli Piceno.
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La coopetizione è possibile!

  1. maria letizia pespani ha detto:

    ciao Paola! grazie per gli articoli che pubblichi, mi piace la tua energia! sei già in contatto con mia sorella M.Teresa che segue l’ attività della Ferramenta insieme al marito e ancora a mio padre? forse il contatto è già avvenuto, comunque ne parlerò con lei, è su facebook e lo usa, ciao, un bacio. m.letizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...